Il sito non utilizza cookies di profilazione ma solamente quelli necessari al suo buon funzionamento.
Se continui ad utilizzarlo, noi assumiamo che tu ne sia felice.
Continuo

Sito ottimizzato per Mozzilla Firefox e Internet Explorer
 





ultimo aggiornamento 01/11/2018

Voci dalla Mostra/2: "Un'esposizione che ci avvicina a Campanile con parole e immagini"

Rubrica di impressioni inviateci dai fruitori della Mostra

T. G.




Proseguono le recensioni e le impressioni inviateci dai visitatori della Mostra "Creazioni della fantasia e invenzioni letterarie".
"Ritornare in un'assolata mattina di fine ottobre alla Casa delle Culture per la visita guidata alla Mostra dedicata ad Achille Campanile è stata un'esperienza importante. La Mostra, ideata e realizzata con massima competenza e massima cura dal Dottor Rocco Della Corte, ci avvicina a Campanile con un percorso di parole ed immagini a forte impatto emotivo dove i colori sono quelli della memoria viva. La vita di Campanile scorre diretta ed emergono subito aspetti della sua singolarità fino a raccontarci il particolare impegno del nostro scrittore come critico televisivo. Quella che noi ricordiamo come tv mito viene in parte ridimensionata dall'analisi di Campanile che nonostante ne apprezzi taluni programmi, pone l'accento su palinsesti scadenti fino a parlare di "reportage di una pozzanghera"per un viaggio sul Po che porta la firma dell'illustre Soldati. E che dire ancora della verità del letargo estivo destinato a procurarci la noia di assistere a numerose repliche senza alcuna diversa fantasia?!! Campanile sembra voler metterci in guardia sui pericoli della televisione che si rivolge ad un pubblico del quale occorre avere massima considerazione e capirne le reali aspettative. Dunque lo scrittore che ha scelto di vivere nella nostra campagna anticipa in maniera netta un giudizio non sempre positivo sul potente mezzo di comunicazione che abbiamo nelle nostre case: fare tesoro delle sue riflessioni talvolta amare ma ancor più valide ed attuali servirà a farci sedere in poltrona per vedere programmi interessanti con un bel libro da leggere subito dopo tra le mani".
T. G.