Il sito non utilizza cookies di profilazione ma solamente quelli necessari al suo buon funzionamento.
Se continui ad utilizzarlo, noi assumiamo che tu ne sia felice.
Continuo

Sito ottimizzato per Mozzilla Firefox e Internet Explorer
 





ultimo aggiornamento 29/10/2018

Platea gremita e tante risate per “Prestazione occasionale” di Francesco Brandi al Teatro Artemisio-Volonté

Rappresentata l'opera vincitrice dell'edizione 2017

Rocco Della Corte




Platea gremita e tante risate per “Prestazione occasionale” di Francesco Brandi al Teatro Artemisio-Volonté Brillante, simpatica, vivace e ben recitata: “Prestazione occasionale”, opera vincitrice della prima edizione del Premio Nazionale Teatrale “Achille Campanile” 2017 e messa in scena, come da bando, nella successiva “Campaniliana”, ha riscosso un gran successo di pubblico. Domenica 21 ottobre quasi trecento persone, infatti, hanno riempito la platea del Teatro Artemisio-Volonté per assistere alla straordinaria e briosa rappresentazione della compagnia “Futura Teatro” di Firenze, affiliata alla UILT. Prima di aprire il sipario, la referente del Premio, professoressa Vera Dani, ha ringraziato i tantissimi spettatori e ha salutato Francesco Brandi, l’autore della commedia e il vincitore del premio 2017, seduto in prima fila, per poi chiamare sul palco Antonio Perrelli, presidente UILT.

Il presidente ha lodato l’organizzazione della “Campaniliana” e assicurato che la collaborazione continuerà anche negli anni a seguire, poiché rientra perfettamente nello spirito artistico e professionale della Unione Italia Libero Teatro, intenzionata a promuovere tramite compagnie amatoriali di gran qualità anche opere che si pregiano di riconoscimenti importanti come il Premio Achille Campanile. Dopo questa breve introduzione, spazio alla storia: Lisa, insieme ai suoi tre migliori amici, in una sera apparentemente tranquilla decide di approfittarne per fare una richiesta quanto meno bizzarra. Ha infatti la ferma volontà di intraprendere una gravidanza, e propone ai tre uomini di avere con lei una “prestazione occasionale” per farla restare incinta. Da lì una serie di colpi di scena, ribaltamenti, rivelazioni ed esilaranti gag fino allo scioglimento della commedia, che ha una chiusura romantica e anti-convenzionale con il monologo di Enzo, uno dei tre uomini che da oltre venti anni cova un amore segreto nei confronti di Lisa.

Tanti applausi alla fine dello spettacolo, per un’opera che dopo la vittoria del Premio Campanile ha fatto un importante tour in giro per l’Italia toccando, fra i numerosi palcoscenici, il Carcano di Milano, il Teatro de’ Servi di Roma e così via. Per la Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura, diretta dal Maestro Claudio Maria Micheli, una grande soddisfazione per uno spettacolo prodotto e realizzato dalla FondArC e che ha rappresentato la seconda tappa della rassegna dedicata allo scrittore Campanile nel 2018.